Home page
Fotogallery
Videogallery
Dicono di noi
Links e Ringraziamenti
Contatti e Info
Un ricordo speciale
La Protezione Civile
Incendi Boschivi real time

 




Il G.A.L. "Gruppo Antincendio Lombardia", nasce nel Gennaio 1998 come organizzazione di Volontariato a Cisano Bergamasco grazie all'impegno e al rapporto di amicizia di alcuni Volontari già operativi presso le Comunità Montane e Parchi del circondario, dal lontano 1987.

La molla che ci fece riunire allora, era quella di organizzarci nella lotta agli incendi boschivi, con l'obiettivo di:

"DARE UNA MANO A CHI NE AVESSE AVUTO BISOGNO"

Ma l'esperienza insegnava che i problemi del nostro territorio erano anche altri, ed iniziammo anche l'iter burocratico per l'iscrizione nella Protezione Civile.

Dopo qualche mese di operatività, il vicino Comune di Caprino Bergamasco ci adottò come locale squadra AIB in quanto sprovvisto di tale servizio, ufficializzando così la nostra operatività.

In foto alcuni volontari del G.A.L. durante il "Gemellaggio tra Regione Lombardia e Regione Sicilia" per la lotta contro gli incendi d'interfaccia. Custonaci (TP) - Luglio 2008

Attualmente, la gestione della Nostra Organizzazione in caso di emergenze, avviene tramite il servizio di Protezione Civile della Provincia di Bergamo e di Regione Lombardia, in caso di incendi di grosse dimensioni, come squadra di 2° Livello AIB anche a livello Nazionale.


Durante i periodi di “massima pericolosità d’incendi”, decretati da Regione Lombardia solitamente da febbraio a maggio (periodo nel quale la vegetazione si presenta rinsecchita dal periodo invernale), siamo chiamati ad intervenire su incendi che ogni anno mandano in fumo il nostro patrimonio boschivo, in collaborazione con i nostri colleghi confinanti e coordinati da dal Corpo Forestale dello Stato.
Durante questo periodo, in giornate a “rischio” d’incendio, ovvero in presenza di vento e di una bassa umidità relativa dei combustibili secchi a terra, i nostri volontari effettuano il servizio di “prevenzione e pattugliamento” sul territorio con dei fuoristrada attrezzati con moduli antincendio ad alta pressione.


Al di fuori di questi periodi “a rischio d’incendi”, abbiamo il problema opposto causato da forti piogge o altre calamità, dove da Volontari Antincendio, ci trasformiamo in Volontari di Protezione Civile intervenendo sui vari scenari (alluvioni, frane ecc.) coordinati dagli Enti preposti, (Comune, Prefettura, Provincia).


Nei periodi “di Pace” per restare in forma, oltre alle esercitazioni, effettuiamo il ripristino di diversi sentieri comunali, e la manifestazione VOLONTARI PER UN GIORNO dedicata ai bambini i quali, per un giorno, si trasformano in piccoli Volontari su di un percorso studiato per loro, ricalcante la realtà delle emergenze.